Energia

"Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l'ha già creata" 

Albert Einstein

Presentazione ICM
Presentazione ICM (2).pdf [1.40 MB]
Download

La I.C.M.MAFFEI è una società che agisce nell’ambito delle energie rinnovabili, con precise specializzazioni inerenti lo sviluppo di impianti nel settore delle energie fotovoltaiche, eoliche e biomasse. La Società lavora nella progettazione, commercializzazione, realizzazione sino al finanziamento di strutture e complessi destinati alla produzione di energia sostenibile.

Sicura delle proprie competenze la I.C.M.MAFFEI segue, per conto proprio o per i diversi clienti, la gestione di tutti i progetti e le relative autorizzazioni.

Inoltre la I.C.M.MAFFEI seleziona partner interessati all’acquisizione di impianti, segue i propri clienti e investitori dal profilo legale e tecnico della compravendita sino alla realizzazione e/o al finanziamento dell’opera.

http://www.gse.it/Pagine/default.aspx

 

 

 

Energia Eolica

Il vento è generato dall’azione del Sole che, riscaldando l’atmosfera in maniera non uniforme, determina differenze di pressione tra punti diversi di questa e, conseguentemente, lo spostamento di masse d’aria. L’energia cinetica posseduta dall’aria in movimento è l’energia eolica. Si stima che la potenza eolica complessiva sia compresa fra i 1700 e i 3500 TeraWatt; per avere un metro di paragone, si pensi che fabbisogno energetico complessivo primario dell’umanità è inferiore a 20 TW.210

L’energia eolica viene captata mediante l’impiego di macchine eoliche in grado di trasformare l’energia del vento in energia meccanica di rotazione che può essere utilizzata sia in maniera diretta, per mettere in funzione macchine operatrici, sia per generare energia elettrica, in tal caso il sistema di conversione è denominato aerogeneratore o turbina eolica.

http://www.gse.it/attivita/Incentivazioni%20Fonti%20Rinnovabili/Servizi/Pagine/Tariffaonnicomprensiva.aspx

Energia Solare

L’energia solare è la fonte principale di energia sulla Terra. Gran parte delle forme e delle fonti di energia presenti sul nostro pianeta derivano direttamente o indirettamente dall’energia del Sole. Si pensi all’energia immagazzinata nelle biomasse, essa proviene da quella solare che è trasformata in energia chimica grazie al processo di fotosintesi clorofilliana, stesso discorso può farsi per il petrolio e per tutti gli altri combustibili fossili, con la sola differenza rappresentata dall’epoca in cui è avvenuta la fotosintesi, milioni di anni fa; il Sole rappresenta il motore del ciclo dell’acqua (energia idroelettrica), inoltre, la sua azione determina i venti (energia eolica) e attraverso questi ultimi le onde marine (energia delle onde), e così via.

Un sistema fotovoltaico è essenzialmente costituito da: un generatore fotovoltaico, un sistema di condizionamento e controllo della potenza (costituito da un inverter, che trasforma la corrente continua prodotta dai moduli in corrente alternata; da un trasformatore e da un sistema di rifasamento e filtraggio che garantisce la qualità della potenza in uscita) , un eventuale accumulatore di energia; una struttura di sostegno.

Il dispositivo che permette la trasformazione dell’energia solare in elettricità è il generatore fotovoltaico il cui componente elementare è le cella fotovoltaica. Un insieme di celle collegate tra loro costituiscono un modulo fotovoltaico. In commercio i moduli più diffusi sono formati da 36 celle disposte su 4 file parallele e collegate in serie. Più moduli collegati in serie formano un pannello, ossia una struttura comune ancorabile al suolo o a un edificio. Più pannelli collegati in serie costituiscono una stringa. Più stringhe, collegate generalmente in parallelo per fornire la potenza richiesta, costituiscono il generatore fotovoltaico.

Dal punto di vista elettrico non ci sono praticamente limiti alla produzione di potenza da sistemi fotovoltaici, perché il collegamento in parallelo delle stringhe, consente di ottenere potenze elettriche di qualunque valore.

http://www.gse.it/attivita/ssp/Pagine/default.aspx

Energia Idrica

Energia idroelettrica è un termine usato per definire l’energia elettrica ottenibile a partire da una caduta d’acqua, convertendo con apposito macchinario l’energia meccanica contenuta nella portata d’acqua trattata.Gli impianti idraulici, quindi, sfruttano l’energia potenziale meccanica contenuta in una portata di acqua che si trova disponibile ad una certa quota rispetto al livello cui sono posizionate.le turbine. Pertanto la potenza di un impianto idraulico dipende da due termini: il salto (dislivello esistente fra la quota a cui è disponibile la risorsa idrica svasata e il livello a cui la stessa viene restituita dopo il passaggio attraverso la turbina) e la portata (la massa d’acqua che fluisce attraverso la macchina epressa per unità di tempo). In base alla taglia di potenza nominale della centrale, gli impianti idraulici si suddividono in:

Micro-impianti: P < 100 kW;Mini-impianti: 100 < P (kW) < 1000;Piccoli-impianti: 1000 < P (kW) < 10000;Grandi-impianti: P > 10000 kW.

Solare Termico

La radiazione solare può essere trasformata in energia mediante la tecnologia solare termica a bassa temperatura che utilizza appositi dispositivi denominati collettori solari per produrre energia termica da utilizzare per varie finalità, le più diffuse tra le quali la produzione di acqua calda per scopi sanitari.

http://www.gse.it/attivita/solaretermodinamico/Pagine/default.aspx

COOGENERAZIONE DA BIOMASSE: produzione combinata di energia elettrica o meccanica e di calore e/o frigorie

Le biomasse costituiscono una delle forme più complesse di accumulo dell’energia contenuta nella radiazione solare. Dal punto di vista lessicale il termine “biomassa” individua tutta la materia organica di origine biologica: dal plancton, alle alghe, agli alberi, ai tessuti organici degli esseri viventi; la natura dei materiali che costituiscono le biomasse è, quindi, estremamente eterogenea, potendo esse essere costituite da qualsiasi sostanza organica, sia di natura animale che vegetale.

Le biomasse sono, tra le fonti rinnovabili, le più poliedriche nel loro impiego: possono infatti essere utilizzate per ricavarne combustibili solidi, liquidi o gassosi, o essere, in alcuni casi, adoperate esse stesse come combustibile.

http://www.gse.it/ATTIVITA/COGENERAZIONE/Pagine/default.aspx

 

UNA FONTE ENERGETICA RINNOVABILE: L'EFFICIENZA ENERGETICA o uso razionale dell'energia

La presenza o la assenza di una efficace Gestione dell’Energia è in grado di modificare in modo marcato i consumi energetici. L’efficienza energetica di un sistema può definirsi come la capacità dello stesso di ottenere il massimo rendimento dall’utilizzo dell’energia disponibile